La stagione di quest’anno appare come un puzzle fatto di tessere molto diverse tra loro, ma che, composte  assieme, delineano alla fine un unico disegno.
Dieci i titoli in programma, divisi in tre “contenitori”,  che hanno l’intento di allargare la proposta teatrale a nuove fasce di pubblico.
Ad aprire il cartellone sarà Incursioni, una terna di spettacoli in cui il teatro si lascia contaminare da altri linguaggi: Mario Incudine porterà in scena il suo Mimì (Teatro&Musica) in un’anteprima speciale a conclusione della residenza creativa che vedrà il primo allestimento dello spettacolo nel nostro teatro, seguito dalla blasonata compagnia Zappalà Danza con Romeo e Giulietta 1.1 (Teatro&Danza) e, a chiudere, la XVI edizione del Wunder Show, classico appuntamento del Natale Ibleo, con in scena artisti provenienti da tutta Europa (Teatro&Circo).
A gennaio torna Teatro Aperto e il suo sguardo attento alla scena contemporanea (con tre spettacoli su quattro in esclusiva regionale): si alterneranno sul palco, quasi a completamento di un dialogo avviato con il nostro pubblico,  gli autori-attori Giuliana Musso e Oscar de Summa, che già nelle passate stagioni hanno fatto registrare un altissimo gradimento, seguiti da Daniel Pennac il quale, con la sua compagnia, porterà a Vittoria la trasposizione teatrale di Un amore esemplare, spettacolo tratto da un fumetto scritto dallo stesso Pennac e illustrato da Florence Cestac; chiuderemo, ad aprile, con lo spettacolo “cult” 456 scritto e diretto da Mattia Torre che mette in scena una storia grottesca, comica e violenta al tempo stesso.
Il terzo contenitore è riservato ai piccoli i quali,  a Sala delle Capriate, per tre domeniche, potranno ritrovarsi nel mondo incantato di favole e fiabe portate in scena dalle compagnie Nave Argo, Quintoequilibrio e Officine Sonore.
Sono certo che anche quest’anno si rinnoverà quella speciale alchimia che nasce dall’incontro di  artisti e spettacoli di qualità con un pubblico straordinario, e che rende il nostro teatro una vera eccellenza, perno intorno al quale costruire la politica culturale del nostro territorio.

Andrea Burrafato
Direttore Artistico

VAI A INFORMAZIONI E BOTTEGHINO
 

________________________________________________________________

Ripartono i laboratori teatrali!
Si comincia lunedì 9 ottobre al Teatro Comunale di Vittoria con i corsi 6-9 anni e 10 -13 anni entrambi a cura di Fabio Guastella e Pinuccia Vivera (info: 347.7756791).
Lunedì 13 novembre partirà anche il corso per ragazzi dai 14 ai 20 anni a cura di Orazio Condorelli (info: 3476408005).

Primi due incontri di prova.
Fare teatro è un'esperienza bellissima!
 

Laboratorio per ragazzi e adulti dai 21 anni
a cura di Chiara Muscato e Gisella Vitrano 
periodo: gennaio/maggio 2018
appuntamento: due week-end al mese, sabato dalle 18 alle 21 e domenica dalle 10 alle 13 (tot 60 ore)
costo: €160,00 (primo week-end di prova)

Il laboratorio è rivolto a tutti coloro che desiderano fare esperienza della scena.
Inizialmente verranno fornite le basi del lavoro dell'attore, l'utilizzo dello spazio scenico, il lavoro sul corpo e sulla vocalità. 
Si esploreranno le potenzialità espressive della voce, l'efficacia del gesto e l'importanza del ritmo.
Un corpo in movimento che sappia raccontare e che sappia trasformarsi.
Tutto questo sarà propedeutico al lavoro attivo da parte dell'allievo, che sarà chiamato ad essere attore ed autore dell'atto creativo; verranno proposti esercizi che stimolino l'immaginazione e l'espressività al fine di porre le basi per la costruzione del personaggio. 
Tale percorso può essere strumento per l'elaborazione e la canalizzazione dell'emotività, sviluppando le potenzialità espressive e creative degli allievi, per il rafforzamento dell'identità, per il miglioramento dell'autostima, delle capacità affettivo-relazionali, all'interno di un processo di conoscenza di sé.
Tra gli obiettivi che si pone il percorso laboratoriale c'è la creazione di un gruppo coeso e in ascolto. 
Elementi indispensabili  per realizzare ciò, saranno il gioco e la fiducia.   
Destinato a tutti coloro i quali desiderano mettersi in gioco.
Requisiti necessari saranno: forte motivazione, e immaginazione, “attitudine indispensabile per il mestiere dell'attore, non solo per creare ma anche per rinnovare ciò che è già stato creato.” 

Laboratorio per ragazzi 14-20 anni
a cura di Orazio Condorelli 
periodo: novembre 2017/maggio 2018
appuntamento: lunedì dalle 19 alle 20.30
costo: €35,00 mensili + €15,00 iscrizione (include assicurazione)

Laboratorio vuol dire ricerca. Il laboratorio è uno spazio di sperimentazione, per un teatro inteso non in senso accademico, ma come centro di studio e creazione. 
La direzione di questa ricerca è la scoperta: l'attore è colui che scopre se stesso ed esprimendosi condivide con gli altri i risultati di tale rivelazione.

 

TEATROGIOCO
laboratorio per bambini dai 6 ai 9 anni e preadolescenti dai 10 ai 13 anni
a cura di Pinuccia Vivera e Fabio Guastella
periodo: ottobre 2017/maggio2018
appuntamento: lunedì dalle 16.15 alle 17.30 (6-9 anni) dalle 17.45 alle 19.00 (10-13 anni) 
costo: €30,00 mensili + €15,00 iscrizione (include assicurazione)
luogo: Ridotto del Teatro Comunale

L'attività teatrale può essere un'esperienza educativa fondamentale per il percorso formativo di un bambino. "Fare teatro" vuol dire esaltare piccole ma preziose competenze che possono essere allenate e a volte anche scoperte durante le ore di laboratorio. I bambini si mettono in gioco in prima persona, vincono le proprie paure, acquisiscono auto-controllo e scoprono le potenzialità del proprio corpo e dei propri sentimenti. Imparano inoltre ad ascoltare e a saper guardare se stessi e il mondo.

NEWS