Vittoria, Teatro Comunale Sabato 17 Gennaio 2015 ORE 21.00

ROBERTO RUSTIONI

3 ATTI UNICI DA ANTON ČECHOV

IDEAZIONE E REGIA ROBERTO RUSTIONI
DRAMATURG CHIARA BOSCARO
CON ANTONIO GARGIULO, VALENTINA PICELLO, ROBERTA ROVELLI, ROBERTO RUSTIONI
MOVIMENTO COREOGRAFICO OLIMPIA FORTUNI
PRODUZIONE FATTORE K. – ASSOCIAZIONE TEATRO C/R – OLINDA

Roberto Rustioni mette in scena un Čechov con protagonisti affetti dalle nevrosi della contemporaneità: parlano a raffica, si fraintendono di continuo, urlano, piangono, sono umani, troppo umani, sottratti ai samovar o alle immense case di campagna per abitare una stanza stretta e spoglia.
Le tre vicende riguardano un proprietario terriero che chiede in sposa la vicina di casa e si trova a litigarci per questioni di confini (in La domanda di matrimonio), un creditore che si presenta ad una vedova inconsolabile chiedendole di saldare i propri debiti e se ne innamora (L’orso), e un direttore di banca che, durante i preparativi per l’anniversario del suo istituto, deve fare i conti con una moglie ubriaca e una visita invadente (Lʼanniversario).
A lungo attore di Giorgio Barberio Corsetti, Roberto Rustioni affronta tre atti unici del grande drammaturgo russo attraverso una riscrittura tesa all’attualizzazione dell’autore classico. Nella scena minimalista e spoglia due uomini e due donne, che incarnano durante lo spettacolo tutti i personaggi delle pièce, si avvicinano e si allontanano in un confronto irrequieto tra sessi, si cercano sapendo che non si troveranno e si respingono sapendo che torneranno a cercarsi.

È un Čechov finalmente leggero quello di Rustioni, 85 minuti di tensione emotiva, di una corda che si tende tra maschio e femmina.
Elena Grimaldi  Corriere Spettacolo


info e botteghino

NEWS